giovedì 20 dicembre 2012

Auguri da Agiad!!




Carissimi soci e amici dell’Associazione Agiad,




Vi chiediamo di dedicare qualche minuto del vostro prezioso tempo alla lettura di questa lettera.




Il Presidente, il consiglio direttivo dell’associazione e tutti i collaboratori vi ringraziano per tutto ciò che avete fatto e per quello che farete per l’Associazione.

Se ricevete questa lettera vuol dire che certamente avete donato qualcosa, sia esso qualcosa di materiale, ma anche di immateriale, come l’amicizia, la volontà di condividere con l’Associazione un’esperienza di vita attraverso la partecipazione agli incontri, venendoci a trovare nei nostri sportelli oppure nei luoghi dove siamo presenti per promuovere le attività associative.




Vorremmo condividere con voi alcune riflessioni sull’attività della nostra associazione, ed anche sulla nostra vita.




Stiamo attraversando un momento difficile, nel quale sempre più si evidenzia la situazione globale di “crisi”.

Ciascuno di noi potrebbe descriverne un aspetto particolare, sulla base dell’esperienza personale: la crisi politica, il cambiamento degli stili di vita, il mondo del lavoro, la perdita del lavoro, le difficoltà economiche.

In questo momento, nel quale sembra messo in discussione il nostro modello di società, dobbiamo ritenerci fortunati per aver aderito ad una libera iniziativa, quale appunto è la nostra associazione, che ci ha educato col tempo alla condivisione e alla solidarietà con persone che vivono situazioni di difficoltà e di disorientamento di fronte ad una diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento, con l’obiettivo di dare aiuto per raggiungere l’autonomia allo studio e autostima ai nostri ragazzi per costruire il proprio futuro.




Per convincersene, basta semplicemente riflettere su quanto abbiamo già realizzato e su quanto ancora siamo chiamati a fare:
•l’aiuto ai ragazzi che studiano per diventare autonomi e credere nelle loro capacità,
•l’aiuto ai docenti che ci richiedono maggior approfondimento per costruire una didattica più efficace e personalizzata,
•aiuto alle famiglie che si trovano con tanti dubbi e a volte impotenti di fronte alle difficoltà riscontrate,
•appoggio alle istituzioni nell’individuare interventi necessari ed efficaci.




Ecco perché, proprio in questo tempo, nel quale anche noi viviamo diverse difficoltà legate all’economia del nostro paese, e potremmo avere la tentazione di tirarci indietro, dobbiamo invece rafforzare il nostro impegno. Ognuno secondo le sue disponibilità: donando il tempo, le energie, le idee, le risorse economiche. Diventa anzi questo il momento in cui dovremmo riuscire a provocare anche altre persone a fare la nostra esperienza di impegno e di apertura agli altri.




La grande sfida è ricordare sempre che è più quello che si riceve di quello che si dà, e che è solo dividendo che si moltiplica.




La storia ci insegna che le cose più importati nascono sempre quando il venir meno delle sicurezze che provengono da schemi consolidati sfida l’uomo a reinventare percorsi diversi. Del resto, è questa la regola del dono: tralasciare il superfluo per guardare all’essenziale.




Un grazie a tutti per l’impegno per l’Associazione, auguri di cuore a voi e alle vostre famiglie perché possiate vivere serenamente queste festività.




Un augurio perché il 2013 sia un anno sereno e un ulteriore anno che ci consenta di aiutare gli altri.



Il Presidente, il Direttivo e tutti i collaboratori di Agiad

Dislessia: quanto tempo ci vuole in citta' per avere una diagnosi? se ne parla all'info point Agiad di Monza